Archivio mensile:ottobre 2015

#5giornia5stelle del 23 Ottobre 2015 #m5sbn

Nella nuova puntata di “5 giorni a 5 stelle” – LA BANDA D’ITALIA –  si parla di: riforme, rai libera, Banca d’Italia, gioco d’azzardo, biodiversità, Benevento ed economia circolare.

 

Leggi il resto di questa voce

Annunci

L’eurodeputato Piernicola Pedicini sull’emergenza maltempo nel Sannio

Intervento del portavoce eurodeputato del M5s Piernicola Pedicini sull’emergenza maltempo a Benevento e in Campania.

“In queste drammatiche ore in cui il Beneventano e varie zone della Campania e della Puglia stanno affrontando la difficile situazione causata dalle terribili alluvioni, – ha detto Pedicini – occorre impegnarsi, in tutte le sedi e a tutti i livelli, per aiutare i cittadini, le amministrazioni locali e la protezione civile a superare e gestire questa disastrosa fase. Lo dobbiamo fare per attenuare i disagi e i rischi che stanno correndo le popolazioni e per fare in modo che i danni vengano ridotti e circoscritti. Mai come ora, – ha aggiunto l’esponente pentastellato – oltre agli appelli per esprimere solidarietà, bisogna essere concreti e trovare, tutti insieme, il modo per far fronte alle criticità del momento e ai gravi danni che si stanno verificando nelle zone colpite dai nubifragi. La Regione Campania ha fatto bene ieri a riconoscere lo stato di calamità naturale per le aree alluvionate, – ha evidenziato Pedicini -, oltre a questo, occorre attivare subito le procedure per chiedere all’Ue i sostegni economici previsti dal Fondo di solidarietà europeo sulle catastrofi naturali”. Il Fondo ha una dotazione economica di molti miliardi e può essere utilizzato su richiesta di uno Stato membro dell’Ue, qualora si producano serie ripercussioni sulle condizioni di vita dei cittadini, sull’ambiente naturale o sull’economia di una o più regioni a seguito del verificarsi di una catastrofe naturale grave. Il sostegno dell’Ue è concesso sotto forma di un contributo finanziario per il ripristino della funzionalità delle infrastrutture e degli impianti nei settori dell’energia, dell’acqua, delle acque reflue, delle telecomunicazioni, dei trasporti, della sanità e dell’istruzione;

Leggi il resto di questa voce

#Benevento NUOVA ALLERTA METEO dalle 22 DI DOMENICA 18/10 per 24 ore

 

allerta meteo

 

Riportiamo integralmente il comunicato apparso sul sito del comune di Benevento:

Nuova ALLERTA ARANCIONE: domani Scuole Chiuse

Stop entro le 21 alle attività dei volontari

Domani resteranno chiuse le scuole cittadine. Lo ha stabilito una nuova ordinanza sindacale emanata in queste ore, a seguito dei bollettini meteo, l’ultimo diffuso alle 13:30 dalla Sala Operativa Regionale della Protezione Civile. Nei  bollettini in questione (prot. 2015.0698779 e  2015.0698776 del 18/10/2015) si legge: “Il Centro Funzionale Regionale, sulla base delle informazioni disponibili e dal quadro previsionale meteorologico, ha valutato che sono previste le condizioni di criticità moderata (Codice ARANCIONE) dalle ore 22.00 di oggi e, salvo ulteriori valutazioni, per le successive 24 ore”.

Alla luce delle previsioni, e atteso che i canali e la grande parte degli scarichi di deflusso delle acque sono al momento ancora intasati dal fango nonostante le operazioni di espurgo in corso e realizzate, ed in considerazione della nuova allerta meteo divulgata dalla Protezione Civile Regionale, il Centro Operativo Comunale provvederà alla disposizione di una viabilità alternativa ai punti maggiormente critici. Per questa ragione saranno registrati rallentamenti alla normale circolazione viaria.

Inoltre, alla luce dell’allerta che prevede pioggia anche intensa su Benevento con fenomeni temporaleschi particolarmente intensi nelle zone della provincia e dell’avellinese, gli esperti della Protezione Civile contattati dal Centro Operativo Comunale hanno paventato la possibilità “di significativi e diffusi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua maggiori”.

Durante la permanenza dell’allerta, a  tutta la popolazione è fatta precisa raccomandazione all’utilizzo dei mezzi privati di trasporto solo in caso di effettiva necessità. Resteranno chiusi i sottopassi cittadini come da precedente ordinanza ancora vigente.
A tutti i volontari, così come ai privati cittadini, in azione presso gli scenari di allagamento, è fatta precisa disposizione, oltre al rispetto delle normali misure di sicurezza, di interrompere le attività entro le ore 21 di questa sera. Mentre resteranno operativi sul territorio le unità delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco e delle strutture di pronto intervento.

Nel corso di un’apposita riunione operativa del Centro Operativo Comunale sono state dettagliatamente alcune criticità su cui è fatta precisa richiesta di intervento, agli enti preposti, la presenza sul letto del fiume di detriti, alberi e altro materiale possono rendere particolarmente vulnerabile lo stesso, in caso di nuovi innalzamenti delle portate.

#Benevento allerta meteo: INFO 15/10/2015 ore 12.23

L’invito a tutti è di non uscire di casa se non strettamente necessario per evitare di intralciare i soccorsi. Non chiamare l’intasatissimo centralino dei  VV.FF.  se non per casi importanti.

Il numero della Protezione Civile da contattare per informazioni è il 082443544.

Tutti i volontari che vogliono dare una mano per gestire l’emergenza maltempo a Benevento, possono mettersi in contatto con il Centro Operativo Comunale contattando il numero 0824/772756.
È stato allestito un centro accoglienza presso la struttura di San Pasquale in via Ponticelli con 40 posti letto

Smoke in Our Eyes: commissioni d’indagini e propaganda #m5sbn

Alla fine di settembre, dopo mesi di discussione, dopo rocamboleschi cambi di casacca e stravaganti inversioni di ruolo tra maggioranza e opposizioni (sempre meno distinguibili agli occhi del cittadino medio), a Palazzo Mosti è stata approvata l’istituzione di una Commissione di indagine sui debiti fuori bilancio.

Quanto fumo gettato negli occhi dei cittadini!

La Commissione di indagine sui debiti fuori bilancio, infatti, tradisce già in origine il proprio mandato: i componenti, i cui nomi non sono nemmeno ancora stati designati, non avranno il tempo materiale di appurare su chi ricada la grave responsabilità del pesantissimo debito del Comune. Si può già stimare che la prima riunione della commissione sarà indetta alle calende greche… Peraltro, il film è già visto. Nel 2013, all’unanimità, lo stesso Consiglio comunale deliberò l’istituzione di una Commissione d’indagine sugli stessi temi. La Commissione non si è mai riunita.

Il fumo negli occhi dei cittadini, a guardar meglio, è una coltre!

Leggi il resto di questa voce

Chi ha paura del MoVimento #m5sbn

Chi ha paura del MoVimento 5 Stelle? Pare tutti in città, dopo la diffusione di un sondaggio. Potremmo dire – citando un famoso “Cuore” – che, a Benevento, come in tutta Italia, sta per scattare l’ora legale e, dunque, si diffonde il panico nei partiti tradizionali, nei politicanti di lungo corso che temono un forzoso pensionamento.

I commenti letti in questi giorni sono emblematici di una vera e propria dipendenza dalla politica: Clemente Mastella, Pasquale Viespoli, Mario Pepe (le cui carriere politiche paiono interminabili) non possono accettare l’idea che l’antipolitica li “licenzi”. Non riescono a credere che ciò che si ostinano a chiamare antipolitica sia, in realtà, una politica “altra”, non esercitata da professionisti ma vissuta da cittadini vigili e partecipi. Eccoli, allora, prospettare le formule più spericolate di alleanza con un’unica finalità: proporre una gigantesca (e perversa) ammucchiata “contro”. E finalmente il velo cade: non ci sono distinzioni fra destra e sinistra. C’è solo il bisogno compulsivo di rimanere nei luoghi del potere, della gestione delle risorse pubbliche. Appare risibile il tentativo di chi, come Pasquale Viespoli, reclama un ritorno alla stagione dei Sindaci, non precisamente memorabile, se pensiamo ai nomi di Bassolino o di Rutelli. E appare così stridente il richiamo alla leadership forte da parte di chi vinse, nel 1993, con un ampio consenso popolare (poi tradito) invocando la “partecipazione”.

Leggi il resto di questa voce

Piernicola Pedicini: Il Pd del Sannio sulle trivellazioni chieda scusa ai cittadini

piernicola pedicini

Il nostro eurodeputato e conterraneo Piernicola Pedicini interviene sulla questione trivellazioni: “Finalmente anche il Pd campano e sannita ha capito che le battaglie del M5s contro le estrazioni petrolifere e contro gli articoli della legge Sblocca Italia, che agevolano le trivellazioni, sono giuste e vanno condivise”.

“Dopo mesi di silenzio e di sostegno alle scelte scellerate del governo Renzi, votate anche dai parlamentari campani del Pd, siamo contenti che il Consiglio regionale della Campania abbia deciso, così come hanno fatto altre sette Regioni italiane, di approvare, all’unanimità le delibere per promuovere un referendum abrogativo contro alcune norme della legge Sblocca Italia.

Ci aspettiamo, però, che il Pd passi dai proclami ai fatti impegnandosi a far sì che il referendum si svolga rapidamente e che l’esito porti all’annullamento delle norme pro trivelle. Non vorremmo che la campagna del Pd contro il petrolio sia solo di facciata e celi un’operazione propagandistica che mira solo a confondere i cittadini.

Se esponenti del Pd, come il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo, dichiarano che vogliono ‘difendere la salute e l’ambiente dalle trivellazioni petrolifere nel Sannio e in Irpinia’, vorremmo che questi stessi soggetti, per essere credibili, chiedano scusa ai cittadini, facciano autocritica e si dissocino dalle scelte del loro segretario nazionale e premier Renzi che ha voluto a tutti i costi la legge Sblocca Italia.

Leggi il resto di questa voce