Partecipate: Perché la GESESA deve comprare CABIB? #m5sbn

acquapubblica

Cosa vuol dire partecipazione? È un termine molto usato ed intorno al quale da sempre ci si interroga. Nasconde in sé tante questioni: si può partecipare ad un evento, si può partecipare una decisione e si può partecipare ad una discussione. Per i filosofi («Est autem partecipare quasi partem capere» dice Tommaso d’Aquino) partecipare serve a capire, per Giorgio Gaber senza partecipazione non può esserci libertà. Ultimamente il termine partecipazione è divento molto frequente sulla stampa e soprattutto nei programmi politici, e ovviamente ad abundantiam è stato utilizzato anche nel Programma di Mandato dell’attuale Amministrazione Comunale di Benevento. Anche l’Europa ha sancito, con la Carta europea dei diritti dell’uomo nella città, la necessità di promuovere e favorire tale partecipazione, ed ogni Stato membro (compresa l’Italia) sta adeguando ogni norma imponendo forme partecipative. Per noi del MoVimento 5 Stelle Trasparenza e Partecipazione sono elementi fondamentali ed irrinunciabili, e da sempre sproniamo e favoriamo la partecipazione ‘attiva’ dei cittadini nei processi decisionali intorno ai beni comuni.
Ma c’è anche un altro termine che deriva da partecipare, ed è ‘partecipate’: le aziende miste in cui l’Ente pubblico ‘partecipa’ con il privato per l’erogazione dei servizi ai cittadini.
A Benevento c’è ASIA, che partecipa annualmente i suoi costi con i cittadini beneventani, poi c’è l’AMTS, che partecipa più che altro disservizi, ed è oramai un Ente sull’orlo del fallimento proprio a causa della ‘partecipazione’ alla costruzione di un parcheggio con imprese private, e infine c’è la GESESA.

LA GESESA si occupa dell’erogazione dell’acqua e della gestione della rete fognaria del Comune di Benevento e di solito i cittadini vengono informati con salate bollette del costo e con grandi proclami giornalistici delle sostituzioni ai vertici dell’Ente da parte dei vari politici (che non riescono ad arrivare in poltrone più ambite). Nel Consiglio Comunale del 29 settembre c’è all’ordine del giorno (oltre a qualche altro debito venuto fuori nelle ultime settimane e che andrà a rendere già ‘sballato’ ogni bilancio appena approvato) l’aumento di Capitale delle GESESA al fine di consentire a questa azienda di comprarne parte di un’altra, ed in particolare il consorzio CABIB.Della GESESA è socio l’ACEA S.P.A., una delle società più grandi e forti in Italia, interessata al business dell’acqua.

Tutto ciò sta avvenendo in Italia, con assoluto disprezzo del Referendum del 2011, che reclamava l’acqua come bene comune, ed in nome della corsa al cambiamento guidata dal PD e dal buon Renzi. Del resto che l’acqua sia il petrolio del futuro oramai è cosa certa. IL PD locale ovviamente si interroga solo su quale poltroncina in questo nuovo giro di interessi potrà accaparrarsi e si chiede a chi dei prodi politici locali toccherà la fetta maggiore.
Noi non sopportiamo più questa politica.
Noi non sopportiamo più che sulla pelle dei cittadini vengano prese decisioni che poi, come è stato per il parcheggio di Porta Rufina, pagheremo tutti.
Noi crediamo che l’acqua sia un bene comune e che debba rimanere pubblico al riparo dagli interessi privati.
Cosa c’è dietro questa manovra? Perché la GESESA deve comprare il CABIB? Quali sono le garanzie che i costi del servizio non aumenteranno e quali le tutele per i cittadini? Quando anche questa manovra tra qualche tempo si rivelerà ‘sballata’ chi pagherà?
E, dunque, chiediamo: signori Consiglieri comunali, siete sicuri della necessità e della bontà di questa iniziativa o il voto vi è stato imposto dal partito? Noi saremo in Consiglio e riprenderemo la seduta per lasciarla a disposizione dei cittadini e di chi, magari tra qualche tempo, chiederà conto dell’ennesima decisione ‘partecipata’ sì ma solo nelle stanze del potere.

Il 2 ottobre alle 20.45 P-A-R-T-E-C-I-P-A-T-E: http://www.meetup.com/it/grillisanniti/events/225562281/

Annunci

Informazioni su Gianfranco De Luca

Vedi social

Pubblicato il 28 settembre 2015 su Comunicati Stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: