10/09/2015: Bilancio, Pepe e Del Vecchio salvati da… Capezzone!

Il meetup a 5 stelle “Grilli Sanniti” era presente ieri con i propri attivisti al consiglio comunale di Benevento (la seduta è stata videoregistrata e sarà messa a disposizione dei cittadini nei prossimi giorni): già l’apertura dei lavori, prevista per le 10.30, è avvenuta con due ore di ritardo, ennesima dimostrazione di strafottenza dell’amministrazione Pepe/DelVecchio verso i cittadini presenti. D’altronde, questo e poco più ci si può aspettare da personaggi capaci di presentare ed approvare un bilancio previsionale non solo tardivo (c’è stato anche l’ennesimo richiamo da parte del Prefetto) ma che, nelle numerose pagine che lo compongono, sta dimostrando ancora una volta che certi “professionisti della politica”, per il bene della città, è meglio che vadano a casa prima possibile, tanto ormai i danni irreparabili sono stati fatti e toccherà alla popolazione beneventana “rimettere insieme i cocci” per i prossimi 30 anni (ergo: tasse a go-go grazie a PEPE/DEL VECCHIO/DEL BASSO DE CARO e compagnia). Senza dimenticare poi che l’approvazione è avvenuta ancora una volta solo grazie al consigliere Capezzone, “pezzo” della minoranza ormai vicino alla famiglia renziana.

Nella maratona consiliare di ieri sono stati approvati altri debiti fuori bilancio e l’aumento della Tari, la famigerata tassa sulla “monnezza”, cercando anche di addebitarne la colpa totalmente alla SAMTE, la società della Provincia in quota PD con la quale l’amministrazione Pepe (che vorrebbe diventare Del Vecchio) ha intrapreso da pochi giorni una ridicola diatriba per puri scopi elettorali però, come sempre ed in puro stile PD, sulla pelle dei cittadini. La minoranza (quella rimasta…) ha fatto sentire la sua voce sull’approvazione dei debiti e del bilancio accusando la giunta di coperture non veritiere ed invocando la dichiarazione del dissesto che, se veramente si verificasse, chiamerebbe a rispondere personalmente dei danni arrecati l’attuale sindaco ed il prossimo candidato PD in pectore e tutta la giunta, giuridicamente responsabili. Le domande poste all’assessore alle finanze Coppola hanno ricevuto risposte evasive e la lunga seduta si è conclusa con l’intervento del direttore della Gesesa che ha parlato dell’accorpamento con Cabib (prossima mossa piddina nel nome del business) rinviando al prossimo consiglio approfondimenti in materia. Qualunque cosa succeda, comunque, Il Movimento 5 Stelle farà di tutto per ridare dignità e futuro a questa città facendo le pulci a tutti gli atti amministrativi che stanno rendendo i cittadini di Benevento dei debitori trentennali, denunciando tutto alle autorità competenti ma soprattutto cercando di amministrare bene come stanno facendo i sindaci e le giunte dei comuni a 5 stelle d’Italia. Dopo l’inverno arriverà la primavera, speriamo la prossima sia quella più bella per Benevento.

A riveder le stelle

 

Pepe, Del Veccio e Capezzone

Annunci

Informazioni su Gianfranco De Luca

Vedi social

Pubblicato il 11 settembre 2015 su Comunicati Stampa, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: