Cronache Beneventane 3: CLIENTI, SUDDITI, VASSALLI, SIGNORI E SIGNORIE.

«Nunzia io non resterei un secondo di più qui all’Asl se non per te e con te; perché la nomina l’ho chiesta a te, tu me l’hai data ed è giusto che ci sia un riscontro». ( INTERCETTAZIONI DEL “DIRETTORIO”  – Da La Stampa del 13/01/2014)

Benevento è una tranquilla città campana dove tutto scorre in lentezza ed inciucio come in molte altre città di provincia della nostra Italia e soprattutto del nostro Sud. La storia di Benevento è ricca ma, sostanzialmente, è da quando Manfredi di Svevia fu sconfitto proprio presso il Fiume Calore che si trova in una condizione “neutrale”.
Da città e territorio conteso, pian piano sotto la dominazione Pontificia che ne fece una sorta di zona neutrale all’interno del Regno delle due Sicilie e di Napoli, Benevento si è addormentata.
La storia non si può sintetizzare così brutalmente ma, fatto sta che a Benevento pian piano sono spariti i Cittadini!
Tutto avviene e tutto scorre e i Beneventani passano di padrone in padrone.
Emblematico fu il passaggio tra la “prima” e la “seconda” repubblica; il politico locale di riferimento della DC era Mastella e lui, lì, è rimasto con la sua corte di amici e clienti/elettori, cambiavano le bandiere, ci si spostava politicamente a destra poi a sinistra e poi di nuovo a destra senza però cambiare nè le sedi e nè le persone, se volevi il favore sempre lì dovevi andare.
Poi venne Viespoli contro la vecchia politica, vinse contro Mastella e la DC ma a Benevento poco cambiò: cambiarono i riferimenti e le persone ma sempre da qualcuno dovevi andare …..
E poi venne il NUOVO centrosinistra e il NUOVO centrodestra: da una parte il figlioccio di Mastella “PEPE” e dall’altra la giovane rampante NUNZIA (mai), nuovi volti ma per i Beneventani poco cambia, oggi se vuoi avere il favore devi andare dal NUOVO che avanza.
Nel mezzo famiglie intere e generazioni di politici: i Del Basso De Caro, i Mazzoni, gli Scarinzi, i Del Vecchio …….
Tutto cambia, tranne il sistema! Ti serve qualcosa? Chiedi ed avrai le tue risposte!
ASL, IACP, COMUNE, PROVINCIA, AMTS, SANNIO EUROPA, ART SANNIO, GESESA, incarichi, permessi, etc etc: tutto è a vostra disposizione ma….. c’è un prezzo da pagare, una tantum, nel segreto di una cabina elettorale, 2 minuti del vostro tempo per cambiare tutto, ma mai il sistema!
Non era possibile trovare una sola persona che parlasse bene di Mastella ma poi, puntualmente, i voti arrivavano; l’Amministrazione PEPE in tutti i Bar viene descritta come la peggiore di sempre, ed infatti ha aumentato le sue preferenze ed i suoi voti;
Qualche anno fa analizzando il sud alcuni sociologi iniziarono a parlare di “familismo amorale” e di CLAN; la teoria è che negli anni e nel sud Italia, non avendo riferimenti e non essendo cresciuto il senso civico come nell’Italia del Nord e dei Comuni, si è creata una società legata all’appartenenza ad un gruppo, ad una famiglia che assume un ruolo primario rispetto all’appartenenza ad una comunità più ampia come quella ad esempio dei cittadini e si contrappone allo stato di Diritto o meglio si frappone fra i diritti e le persone.
Un altro elemento classico e fondamentale di questa distorsione della società è la pratica del pettegolezzo (o dell’inciucio tanto caro ai Beneventani); lo scambio di informazioni più o meno verificate ma, in modo informale, subdolo e allusivo, è funzionale a tale cultura (contribuisce infatti a rimarcare i confini del gruppo e mantenere i rapporti e presuppone la conoscenza approfondita ed esclusiva della comunità stessa).
IN CONCLUSIONE NON è UN PROBLEMA DI BUONI O CATTIVI , NON E’ UNA QUESTIONE DI COLORE POLITICO. PRIMA DI POTER INIZIARE A PARLARE DI FUTURO DOBBIAMO LIBERARCI DA QUESTO CAPPIO CHE NOI STESSI CI SIAMO CREATI. DOBBIAMO USCIRE DAL MEDIOEVO E DIVENTARE FINALMENTE MODERNI!
FIN QUANDO I CLIENTI CHIEDERANNO SARANNO ACCONTENTATI!
Trasparenza e partecipazione, petizioni e istanze, discussioni pubbliche, banchetti per la strada e riunioni, servono proprio a costruire i cittadini e a recuperare il senso della comunità che deve necessariamente venire prima dell’interesse personale o del proprio gruppo, prima di tutti noi e poi, si spera, verranno altri e rispettare una fila o fare il proprio dovere non sarà più un atto di eroismo.
Forse quel giorno avremo gente competente ai posti di comando, diritti rispettati a cominciare da chi ha più bisogno, una città ed un territorio di cui andare fieri e BENEVENTO tornerà ad assumere il ruolo che merita nella storia.
Il familismo non più “amorale” ci permetterà di crescere assieme e di essere solidali tra noi, i favori li scambieremo per affetto e stima e ne andremo orgogliosi godendoci la vita in comunità, gli amici e questa splendida città.
E, come disse un “califfo”: tutto il resto è noia !!
A riveder ……….le stelle !

unisciti a noi: http://www.meetup.com/grillisanniti/

Annunci

Informazioni su Gianfranco De Luca

Vedi social

Pubblicato il 17 gennaio 2014, in News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: