“EURO ED EUROPA,cause della crisi e possibili soluzioni”: il convegno l’undici gennaio a Benevento

 Sabato 11 gennaio si terrà a Benevento presso l’Hotel President in Via Perasso n.1  un convegno dal titolo ” Europa ed Euro, cause della crisi e possibili soluzioni”. L’evento, organizzato dagli attivisti 5 stelle di Benevento con la partecipazione di Economisti, Blogger e Parlamentari 5 Stelle, ha come obiettivo quello di portare a conoscenza dei cittadini quali sono state le cause che ci hanno portato sull’orlo del fallimento e quali possono essere le possibili e concrete soluzioni per uscire dalla crisi. Quando furono tracciate le basi per la creazione di una Europa Unita da fondare su valori comuni, su uno sviluppo equilibrato e sostenibile con una unica moneta Euro (come nei famosi parametri di Maastricht), non si pensò di perseguire anche una politica fiscale e del lavoro comune per tutti i Paesi dell’Unione e questo ha portato a inevitabili squilibri. Dette problematiche sono poi state alimentate anche dai famosi patti di stabilità e crescita che ci hanno posto ulteriori cappi alla gola nel rispettare ed inseguire parametri quali rapporto Deficit/PIL uguali e/o minori del 3%, rapporto Debito Pubblico/PIL che non deve superare il 60% (noi siamo al 135% circa). In più c’è il MES ovvero Meccanismo di Stabilità europeo che ci chiede prestiti, da versare ad un Fondo appositamente costituito, di circa 127 miliardi. Al momento stiamo versando circa 3 miliardi all’anno ma solo per i primi 5. Molti di questi accordi, trattati, sono stati firmati da Prodi, Napolitano,  Berlusconi, Monti  e vari Ministri delle Finanze, e ratificati in Parlamento nel completo silenzio dei Media, all’insaputa del popolo “sovrano”. Con la profonda crisi di tutti i Paesi dell’eurozona (ad eccezione della Germania), con la famosa Troika pronta ad accaparrarsi la guida economica e politica dei Paesi sull’orlo del Default, con una finanza che guadagna a discapito dei Popoli, con la perdita della sovranità monetaria e quella sempre più evidente anche della sovranità politica ed economica del nostro Parlamento, con l’avanzamento della privatizzazione e vendita a prezzi stracciati delle nostre aziende e beni realizzati con i sacrifici degli Italiani, con tutto questo ed altro, è ovvio che non ci può essere un futuro per una Europa così “distrattamente” organizzata o, forse, sarebbe meglio eliminare la parola” distrattamente” sostituendola con la frase “vera e propria truffa atta a distruggere intere Nazioni”. La Grecia è solo l’inizio. In quest’ultimo ventennio, ovvero dal Trattato di Maastrcht nel 1992, in Italia, i vari Partiti al governo e/o che hanno accettato la realizzazione di questa Europa in Parlamento sono corresponsabili dell’attuale crisi. La domanda che ci poniamo è “come possono oggi dettare soluzione in vista delle prossime elezioni europee?. Essere presenti al convegno significa tenere a cuore le sorti del nostro Paese e il futuro dei nostri figli.

convegno 11012014 fronte convegno 11012014 retro

info: grillisanniti@gmail.com

Dacci una mano, iscriviti al meetup http://www.meetup.com/grillisanniti/

Annunci

Informazioni su Gianfranco De Luca

Vedi social

Pubblicato il 27 dicembre 2013 su News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 5 commenti.

  1. se non parlate di proprietà della moneta come sosteneva il prof. Giacinto Auriti, non si risolveranno mai i problemi che avete riassunto sopra.

    la sovranità monetaria, con emissione pubblica di denaro privo di debito e interessi è il primo e più fondamentale passo da attuare.

    se volessimo fare le cose per bene, siccome il potere centralizzato è sempre un rischio, soprattutto in tema monetario, sarebbe ideale che l’emissione monetaria non venisse gestita da un organo centrale ma emessa da ogni singolo cittadino in base ai parametri che dovranno essere stabiliti, così come tutto il sistema che permetta questa auto-emissione, e in correlazione alla ricchezza reale prodotta, fatta di lavoro e beni e servizi.

    se non si esce dall’euro sistema, non si vota una legge per la proprietà popolare con emissione di denaro senza debito e interesse tramite reddito di cittadinanza, non si uscirà mai dal baratro!

  1. Pingback: L’undici Gennaio il convegno “Euro ed Europa” – Carlo Sibilia in Parlamento chiese lumi a Letta |

  2. Pingback: 11/01/2014: convegno “Euro ed Europa” – L’economista Brancaccio: “L’europa monetaria imploderà?” |

  3. Pingback: Sabato 11/01/2014: convegno “Euro ed Europa” – Jean Sebastien S.Lucidi: “L’unione bancaria sarà a vantaggio dei bund tedeschi.” |

  4. Pingback: Sabato 11/01/2014: A Benevento convegno “Euro ed Europa” – prof. Antonio Maria Rinaldi “Vi svelo le bufale sull’inflazione nel caso di uscita dall’euro” |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: